ENZO FORGIONE

Enzo Forgione ha una formazione di studi artistici, dopo il Diploma di Laurea all’Accademia di Belle Arti di Torino nel 1983, seguono molteplici esperienze fra arte applicata e design, nel 2006 si dedica esclusivamente alla pittura. Nel 2009 la sua prima personale alla Galleria dell’EDP di Torino, a cui segue una costante attività espositiva in Italia e all’estero. Forgione è un pittore realistico figurativo che trae ispirazione dalla Natura, il fascino per le forme, colori e “Patterns” rappresentano un modo per catturare l’Unicità. Predilige quindi i soggetti botanici che dipinge prevalentemente ad olio – su tela o su carta e ad acquerello. Il lavoro artistico si articola in diverse serie che spaziano da una pittura realistica di grandi dimensioni (talvolta aderente alla pittura botanica tradizionale ad acquerello, pastelli o matite colorate) ad una più estemporanea che lascia spazio alla sperimentazione. Nel 2013 fa parte del progetto di promozione artistica “Sensazioni Artistiche”, in collaborazione con Wikiarte e Giorgio Mondadori editore, da cui nascono una serie di cataloghi e di mostre itineranti di presentazione (fino al 2015).
Membro della Society of Botanical Artists fino al 2020, nel 2016 gli viene conferito il Great Art Award in riconoscimento del suo lavoro innovativo nell’ambito della Pittura Botanica. Nel 2017 collabora con il magazine Inglese Paint&Draw per la pubblicazione di workshop e tutorial. Nel 2020 vince il premio editoriale del Premio Raffaello 2020 del Museo Miit di Torino. Le sue opere presenti in collezioni private in Italia, nel Regno Unito e in Germania.

OPERE

PRODOTTI TINTORETTO UTILIZZATI


I pennelli preferiti di Enzo sono: per l’acquerello il vajo kazan, furetto e anche toray. Per l’olio il bronzo, oro, sintetico fine e il mercurio.